Home AUTO Sicurezza Anche il Regg...

Anche il Reggimento Alpini ai corsi di guida sicura ACI

CONDIVIDI

Presso l’Aeroporto dei Parchi a L’Aquila, tre giorni di «Guida in Sicurezza» – con lezioni di teoria e pratica – per oltre 200 militari del IX Reggimento degli Alpini grazie all’Automobile Club L’Aquila e agli istruttori dell’ACI Ready2Go 

 

Non è la prima volta…, si tratta del secondo progetto realizzato dall’Automobile Club d’Italia in collaborazione con la Brigata Alpina Taurinense (Costituita come I Raggruppamento Alpino nel 1923 assume la denominazione attuale nel 1934 e viene ricostituita nel 1952) con lo scopo di formare e sensibilizzare il personale dell’Esercito sulle principali tematiche dell’educazione stradale e della sicurezza. Il Gen. di Divisione Massimo Biagini (nella foto in basso), vice-Comandante per il Territorio delle Truppe Alpine, ha tenuto a sottolineare che “la collaborazione tra ACI e Truppe Alpine dell’Esercito è nata da un’iniziativa della Brigata Alpina Taurinense ed è stata compiuta grazie al Reggimento Logistico Taurinense mirando a sensibilizzare oltre 500 nostri militari circa i principali rischi della strada, oltre che sulle pratiche scorrette alla guida, attraverso apposite sessioni teorico-pratiche e diversi esercizi avvalendosi anche dei più moderni dispositivi di sicurezza”.

ACI attenta da anni alle problematiche della sicurezza e per prima alla prevenzione, grazie alla collaborazione dell’Automobile Club L’Aquila e con gli istruttori dell’ACI Ready2Go, ha tabulato presso l’Aeroporto dei Parchi a L’Aquila una tre giorni che si è delineata in due cicli quotidiani di formazione (2 ore di teoria e 2 di pratica) coinvolgendo oltre 200 militari del IX Reggimento Alpini.

Tre intensi giorni dove gli «allievi» con la penna… hanno seguito la:

  • parte teorica. Sono stati affrontati i concetti fondamentali della «Guida in Sicurezza» utili a prevenire un incidente stradale: a partire dal rispetto dei limiti di velocità, della sicurezza attiva e passiva, fino ad arrivare alla necessità di mantenere sempre la massima concentrazione al volante.

  • parte pratica. È stata illustrata dapprima la corretta posizione di guida, per poi scendere in pista e affrontare lo slalom dinamico, l’utilizzo del dispositivo Abs ed eseguire alcuni esercizi su fondo a scarsa aderenza con evitamento dell’ostacolo.

ACI e la prevenzione per una sicurezza a 360°

Il Presidente dell’Automobile Club L’Aquila, Marfisa Luciani: “È importante che tutti i conducenti sappiano affrontare in maniera corretta le insidie che possono capitare al volante della propria auto. A maggior ragione i nostri militari della Brigata Alpina, orgoglio dell’Esercito Italiano, che alla guida dei propri mezzi percorrono molti chilometri dovendo fare fronte, anche, a situazioni atmosferiche avverse e, soprattutto, su terreni impervi. Sapere come reagire nei tempi e nei modi corretti fa la differenza quando si effettua un soccorso, è determinante, poi, saper affrontare in maniera efficace una situazione di pericolo per evitare di rimanere vittima di un incidente stradale. Ho riscontrato grande entusiasmo e professionalità tra coloro i quali hanno partecipato al corso sia teorico e pratico, tanto che vorremmo ripetere questo progetto coinvolgendo anche le altre Forze Armate”.

Gerardo Capozza, Segretario Generale dell’Automobile Club d’Italia: “L’ACI da tempo investe sulla prevenzione, come Ente Pubblico non economico, infatti, collabora con diversi Ministeri proprio per fornire quelle preziose informazioni volte a evitare un incidente stradale. Il nostro interesse è quello di essere sempre più vicini ai cittadini ed agli automobilisti, per questo motivo riserviamo molte risorse soprattutto a beneficio dei giovanissimi. Non a caso stiamo intensificando la rete capillare che abbiamo sul territorio nazionale e i corsi di guida sicura per i neopatentati, sono fondamentali per far comprendere loro come affrontare in maniera corretta le insidie che potrebbero incontrare sulla strada”.

[ testMotori360 Sicurezza&SPORT]