Home SPORT F1 GP Spagna ...

F1 GP Spagna | Nelle libere si conferma la leadership della Ferrari, mentre fa capolino la Mercedes

CONDIVIDI

Nelle prove libere sempre la Ferrari di Leclerc in prima posizione, avanza Verstappen e a seguire le Mercedes redivive   

La Ferrari dal venerdì del Gran Premio di Spagna si porta a casa un consistente numero di dati da analizzare, una buona prestazione sul giro secco e la consapevolezza di dover migliorare ancora su diversi aspetti, incluso il passo gara.

In FP1, primo Leclerc e secondo Sainz

54 i giri percorsi dai ferraristi che hanno ottenuto i due migliori tempi nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Spagna iniziata alle 14.00. Charles e Carlos hanno iniziato il turno con gomme Hard con le quali hanno ottenuto rispettivamente 1’22”746 e 1’23”177; i due sono poi passati a pneumatici Soft con le quali il monegasco e lo spagnolo sono scesi rispettivamente a 1’19”828 e 1’19”907. Nella parte finale sono state effettuate prove con maggior carico di carburante oltre che alla messa a punto e la valutazione degli aggiornamenti introdotti da questa gara sulla F1-75. Nel complesso Leclerc ha percorso 27 giri, esattamente come Sainz. In questa sessione.

FP2, sempre primo Leclerc

Alle 17.00 le vetture sono tornate in pista per il secondo turno di prove libere e complessivamente Charles ha percorso 29 giri, mentre Carlos 31. Entrambi i piloti hanno iniziato il turno con gomme Medium per completare la presa di contatto con tutte le mescole portate a Barcellona dalla Pirelli. Nella parte centrale della sessione invece si è passati alle Soft con i quali Leclerc e Sainz sono scesi rispettivamente a 1’19”670 (miglior tempo) e 1’19”990 (quarto). Nella seconda metà dell’ora a disposizione il lavoro si è concentrato sui long run con maggior carico di benzina in vista della gara e proprio in questa configurazione è sembrato esserci ancora parecchio da fare “sarà una serata di intenso lavoro per capire come massimizzare il potenziale della F1-75 analizzando i tanti dati raccolti e si cercheranno le regolazioni necessarie per essere competitivi sia nelle qualifiche di domani che nel Gran Premio che prenderà il via domenica alle ore 15.00”.

Charles Leclerc: I nostri giri in configurazione da qualifica non sono stati male, ma abbiamo ancora parecchio lavoro da fare soprattutto sulla gestione delle gomme e sul passo gara, dove siamo andati meglio con la mescola Soft che con la Medium. Questa sera analizzeremo tutti i dati raccolti, che sono molto più significativi di quelli che avevamo dai test invernali, così da individuare i margini di miglioramento che esistono per noi su questa pista”.

Carlos Sainz: La seconda sessione di libere è stata un po’ più difficile della prima perché abbiamo faticato con gomme e bilanciamento dopo aver variato alcune regolazioni. Dobbiamo guardare i molti dati di cui disponiamo e sono fiducioso che riusciremo a trovare un assetto che mi faccia sentire più a mio agio. Sembra che ci sia parecchio degrado con le alte temperature in pista: questo potrebbe essere cruciale per la gara e ci lavoreremo sopra. Sono rimasto impressionato dal numero di spettatori che c’erano già oggi sulle tribune, è bellissimo vedere così tanta gente che fa il tifo per noi: ci regala buone vibrazioni e una motivazione extra”.

FP3, ancora Leclerc

La Ferrari domina anche il terzo turno di prove libere delle 13.00 del Gran Premio di Spagna con Leclerc che ha registrato il miglior tempo in 1:19.772 e sembra aver risolto i problemi nella simulazione passo gara che ieri ha dato qualche perplessità. Risale la Red Bull che con Max Verstappen si piazza a soli 72 millesimi davanti alla Mercedes di George Russell e Lewis Hamilton. Quinta l’altra Ferrari di Carlos Sainz, davanti all’altra Red Bull di Sergio Perez. Settimo Lando Norris su McLaren seguito dalla Haas di Kevin Magnussen e dall’Alfa Romeo di Valtteri Bottas.

Programma

Le qualifiche prenderanno il via alle 16.00.

[ Redazione testMotori360 Sicurezza&SPORT ]