Home SPORT Ferrari Chall...

Ferrari Challenge Europe: a Le Castellet saranno 53 le vetture al via

CONDIVIDI

Dopo il primo round a Portimão, i protagonisti della serie continentale del monomarca del Cavallino Rampante fanno tappa sul circuito francese di Le Castellet

 

Il monomarca della Ferrari, dopo il successo della prima gara di esordio a Portimão, nel fine settimana, per la serie continentale, si presenta sul circuito francese di Le Castellet per il secondo atto stagionale del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli che vedrà in pista ben cinquantatré 488 Challenge Evo.

Trofeo Pirelli

La doppietta da sogno ottenuta da Doriane Pin (Scuderia Niki-Iron Lynx) in Portogallo attribuisce alla giovanissima francese il ruolo di favorita sul tracciato di casa. A contendere la sua leadership, oltre ai rivali Luka Nurmi (Formula Racing) e John Wartique (FML-D2P) rispettivamente secondi e terzi in graduatoria, la capoclassifica troverà anche l’ex pilota di Formula 1 Adrian Sutil (Gohm Motorsport) e Max Mugelli (CDP-Eureka Competition) al ritorno nella categoria dopo le esperienze di inizio 2000.

Nel Trofeo Pirelli Am, che vede il transalpino Ange Barde (SF Côte d’Azur Cannes-IB FAST) davanti a tutti con 32 punti, debutteranno Alexandre e Mikael Bochez (Kessel Racing) e Nigel Schoonderwoerd (FMA), anche se le attese sono per il campione mondiale in carica, Christian Brunsborg (Formula Racing), chiamato al riscatto dopo il difficile round in Algarve.

Coppa Shell

Al Paul Ricard si registra anche il ritorno del campione austriaco Ernst Kirchmayr del team Baron Motorsport che parteciperà sia nella serie quanto nel mondiale; quest’ultimo si confronterà con altri quindici piloti tra i quali Axel Sartingen (Lueg Sportivo-Herter Racing) e Franz Engstler (Scuderia GT), attualmente primo e secondo in classifica a quota 30 e 29, e ritroverà il suo rivale del 2021, James Weiland (Rossocorsa).

Manuela Gostner (CDP-MP Racing), dopo il buon week-end di Portimão, difenderà la sua terza posizione in classifica puntando al podio, risultato ottenuto sei volte nella sua carriera nel monomarca. Nella Coppa Shell Am, la classe con più vetture al via, il leader Alexander Nussbaumer (Gohm Motorsport-Herter Racing) è chiamato a respingere gli attacchi della rivelazione del round di apertura, l’inglese Mark Bailey (Scuderia Monte-Carlo) che lo segue in graduatoria di sette punti, e del sempre competitivo Joakim Olander (Scuderia Autoropa).

La celebrazione dei 30 anni

Anche in Francia continua la celebrazione dei 30 anni del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli, attraverso le vetture che ne hanno scritto la storia. Al Paul Ricard sarà protagonista la F355 Challenge, impegnata dal 1995 al 2000. Derivazione diretta della berlinetta stradale, questo modello era dotato di impianto di scarico e frizione specifici, oltre ai dispositivi di sicurezza obbligatori per l’utilizzo in pista: roll-bar a gabbia, cinture di sicurezza a 6 punti, estintore, gancio di traino anteriore e posteriore e interruttore circuito elettrico. Il motore non venne modificato, rimanendo un V8 da 380 cavalli.

Programma

L’appuntamento con il Ferrari Challenge Trofeo Pirelli prenderà il via venerdì 13 con le sessioni di prove libere, per poi proseguire sabato 14 con le qualifiche delle gare della Coppa Shell, con via previsto alle 13.30, e del Trofeo Pirelli, con spegnimento dei semafori alle 16.00 (orari locali).

Domenica il programma seguirà lo stesso schema proposto nella giornata di sabato. Le qualifiche e le gare saranno trasmesse in diretta e gratuitamente con commento in lingua inglese sul canale Youtube di Ferrari, mentre in Italia le gare saranno trasmesse in diretta dalla piattaforma Sky sul canale 207.