Home SPORT 24 Ore Le Man...

24 Ore Le Mans: poker di Toyota, alla quarta vittoria consecutiva della classica francese, terza l’Alpine

CONDIVIDI

Nella classica prova sul circuito della Sarthe, Toyota con la GR010 Hybrid LMH si impone con l’equipaggio Jose Maria Lopez, Mike Conway e Kamui Kobayashi; alle loro spalle la vettura gemella che precede sul traguardo l’Alpine

Quarta affermazione consecutiva per il marchio giapponese nella classica prova sul circuito della Sarthe, questo il verdetto della 89a edizione delle 24 Ore di le Mans.

Vittoria annunciata quella della Toyota GAZOO Racing, questa volta con l’equipaggio della GR010 HYBRID n.7 condotta dal britannico Mike Conway, dal giapponese Kamui Kobayashi e dall’argentino José Maria Lopez che hanno percorso in 24 ore 370 giri, pari a oltre cinquemila chilometri, stabilendo anche il record della prima affermazione nella nuova classe Hypercar; quest’ultima avrà in pista il prossimo anno anche l’altro marchio francese Peugeot, ora in Stellantis, con l’innovativa 9X8.

Al secondo posto troviamo la vettura gemella, la n.8 di Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima e Brendon Hartley, equipaggio che aveva dominato le tre precedenti edizioni.

Ai piedi del podio troviamo invece, a pochi giri di distacco dallo squadrone Toyota, l’Alpine Elf Matmut Endurance Team n.36 di André Negrão, Matthieu Vaxiviere e Nicolas Lapierre che, sotto gli occhi del CEO del gruppo Renault Luca de Meo e dell’Amministratore Delegato Laurent Rossi, sopravanzano i due equipaggi del Glickenhaus Racing.

Philippe Sinault (Team Principal di Alpine Elf Matmut Endurance Team)

“Alpine ama decisamente Le Mans. Stando sul podio tutto vestito di blu, mi sono reso conto di quanto sia avvincente questa storia. Se avessimo vinto, sarebbe stato fantastico per consolidare la leggenda di Alpine e quella di Le Mans, ma non abbiamo diritto alla delusione. È stato un ottimo risultato, conquistato alla fine di una gara estremamente difficile e complicata. Siamo una piccola squadra che mette in campo una sola auto. Non avevamo il diritto di fare errori e, durante la notte, abbiamo rischiato di perdere tutto. Ci siamo ben presto resi conto che non potevamo raggiungere il livello di gioco dei vincitori e abbiamo concentrato tutte le nostre forze su questo podio tanto importante per tutti coloro che ci sostengono. Dopo questa gara, credo che abbiamo anche un quadro un po’ più preciso del livello di tutti. Il mio pensiero va, infine, a Jean-Pierre Jaussaud, un uomo che ha saputo rompere i codici della sua epoca essendo semplice, efficace, serio, appassionato ed incredibilmente umile per essere incredibilmente performante!”.

 

Classifica finale 24 Ore di Le Mans 2021

1. Toyota Gazoo Racing n.7 percorsi 371 giri

2. Toyota Gazoo Racing n.8 +2 giri

3. Alpine Elf Matmut Endurance Team n.36 +4 giri

4. Glickenhaus Racing n.708 +4 giri

5. Glickenhaus Racing n.709 +7 giri

Campionato del Mondo FIA di Endurance Hypercar

1. Toyota Gazoo Racing: 141 punti

2. Alpine Elf Matmut Endurance Team: 90 punti

3. Glickenhaus Racing: 37 punti