Home SPORT Stefano Gai C...

Stefano Gai Campione italiano GT con la Ferrari 488 Evo della Scuderia Baldini 27

CONDIVIDI

Al Mugello si laureano Campioni tricolori anche Giacomo Pollini (Sport Prototipi), Giovanni e Alessandro Altoè nel TCR DSG Endurance, Dennis Hauger (Formula 4) e Frederik Vesti (Formula Regional European Championship)   

Al centro: Gai-Fuoco (Scuderia Baldini 27, Ferrari 488 Evo 27 GT3 PRO #27); a sx: Postiglione-Mul-Frassineti (Imperiale Racing, Lamborghini Huracan GT3 Evo GT3 PRO #63); a dx: Di Amato-Vezzoni (RS Racing SSD ARL, Ferrari 488 Evo GT3 PRO-AM #25)

Campionato Italiano Gran Turismo

L’impegnativo tracciato del Mugello si è trasformato in una festa tricolore con Stefano Gai su Ferrari che si è laureato Campione Italiano Gran Turismo Endurance 2019 al termine di una 3 ore ricca di colpi di scena.

La coppia Stefano Gai-Antonio Fuoco, sulla Ferrari 488 Evo preparata dalla Scuderia Baldini 27 ha beneficiato della debacle della BMW M6 GT3 di Comandini-Johannson-Zanardi di BMW Team Italia e della penalizzazione inflitta alla Lamborghini Huracan GT3 Evo della Imperiale Racing di Mul-Postiglione-Frassineti.

Al termine di una gara combattuta e ricca di colpi di scena, sono quindi saliti sul gradino più alto del podio i portacolori della Scuderia Baldini 27, davanti a Postiglione-Mul-Frassineti (Lamborghini Huracan GT3 Evo- Imperiale Racing) e Linossi-Colombo-Zampieri (Mercedes AMG GT3-Antonelli Motorsport), vincitori del titolo PRO-AM, mentre si sono ritirati per un problema meccanico Comandini-Johansson-Zanardi (BMW M6 GT3), leader del campionato alla vigilia della gara.

Scuderia Baldini 27 

GT4

Podio GT4: Ghezzi-Chiesa-Babini (Autorlando Sport,Porsche 718 Cayman GT4 #276), Fascicolo-Guerra-Fontana (BMW Team Italia,BMW M4 GT4 #207), Francia-Pajuranta-Rodrigues (V-Action Racing Team, Maserati Gran Turismo MC GT4 #210)

Il titolo è andato a Giuseppe Ghezzi e Riccardo Chiesa (Porsche Cayman-Autorlando), sul gradino più alto del podio assieme a Fabio Babini

GT Light

Podio GT Light: Mayer-Schiavoni-Pianezzola (Iron Linx srl, Ferrari 458 GT3-GT Light #134), Cristoni-Michelotto-Skaras (Antonelli Motorsport, Lamborghini Huracan SuperTrofeo GT Light #102)

Nella GT Light si sono confermati campioni Gian Piero Cristoni e Mattia Michelotto al volante della Lamborghini Huracan della Antonelli Motorsport.

Campionato Italiano Sport Prototipi

Giacomo Pollini (ASD Giacomo Race,Wolf GB08 Thunder #6)

La vittoria assoluta è di Giacomo Pollini al quale è stato sufficiente il terzo posto in Gara2 dietro al suo diretto avversario Riccardo Ponzio ed a Federico Scionti; al termine di un testa a testa appassionante conclusosi solo sotto la bandiera a scacchi di quest’ultima gara della stagione. Giacomo Pollini si è quindi laureato Campione Italiano Sport Prototipi in una gara dominata proprio da Riccardo Ponzio, il suo generosissimo antagonista che si laurea comunque vice-Campione con il maggior numero di punti poi ridotti per applicazione degli scarti e firma la Coppa ACI Sport Under 25. Secondo al traguardo Federico Scionti (Scuderia Costa Ovest) che stampa anche il giro più veloce dopo un confronto cronometrico serratissimo. A Joe Castellano va infine la Coppa ACI Sport Master.

TCR DSG Endurance

Sono Campioni Italiani anche Giovanni e Alessandro Altoè, settimi al traguardo della 2 ore del TCR DSG Endurance vinta da Piccin e Dall’Antonia al termine di una gara piena di colpi di scena.

La nebbia e la safety car sono state le protagoniste per la prima parte della 2 ore del Mugello con gli equipaggi impegnati a decidere le strategie. Alla fine i migliori sono Piccin e Dall’Antonia, ma il titolo 2019, primo della neonata serie endurance è stato appannaggio dei due piloti veneti che sono riusciti a tenere a debita distanza Giacomo Barri ed Ermanno Dionisio, sesti al traguardo proprio davanti agli Altoè.

Formula 4

Campione, con una gara d’anticipo, Dennis Hauger (Van Amersfoort Racing), che ha trionfato con una doppietta nell’Italian F.4 Championship Powered by Abarth.

Formula Regional European Championship certified by FIA

Frederik Vesti (Prema Powerteam,F3 Tatuus 318 A.R. #2)

Parla scandinavo anche la neonata serie monoposto Formula Regional European Championship certified by FIA con il danese Frederik Vesti che chiude i conti alla fine del penultimo round e inaugura con il suo nome l’albo d’oro della gara stessa. Il danese otterrà, tra l’altro, ben 25 punti validi per la superlicenza FIA, il massimo fra le serie equivalenti.

In F. Regional i giochi per le posizioni di rincalzo non sono comunque ancora fatti vista la lotta ancora aperta per la seconda posizione finale fra David Schumacher (US Racing) vincitore di Gara3 al Mugello, e Enzo Fittipaldi (Prema Powerteam) che ha perso punti rispetto al rivale tedesco.

Rimane ancora aperta la lotta per il titolo team, così come nella F4, dove si assegnerà anche il titolo Rookie.

Il fine settimana del Mugello ha visto anche l’importante presenza di Karting In Piazza, organizzato dall’Automobile Club Firenze, con tanti giovani appassionati che hanno potuto imparare divertendosi sui kart.  

[ Redazione testMotori360 | sicurezza & SPORT ]

 

Mugello | Gara

L'epilogo del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance 2019 è LIVE 🔴🎥. Seguite la diretta dell'ultima gara della stagione.

Pubblicato da Campionato Italiano Gran Turismo su Domenica 6 ottobre 2019

Campioni 2019