Home SPORT Da Imola il r...

Da Imola il rush finale degli ACI Racing Weekend 2019

CONDIVIDI
Francesco Simonazzi (Cram Motorsport,Tatuus F.4 T014 Abarth #84)

I giovani talenti dell’Italian F.4 Championship e della Formula Regional si daranno battaglia all’Enzo e Dino Ferrari di Imola nel sesto «Aci Racing Weekend» stagionale, con loro in pista anche TCR Italy e TCR DSG Endurance 

 

Dopo la pausa estiva ripartono gli «ACI Racing Weekend» sul tracciato all’Enzo e Dino Ferrari di Imola con le monoposto della Formula Regional European Championship e dell’Italian F.4 Championship Powered by Abarth. Battaglia ad alta tensione anche nel TCR Italy Touring Car Championship e TCR DSG Endurance. Interessante la Promozione 2 x 1 per l’accesso al paddock sul sito www.acisport.it.

Nel Formula Regional European Championship certified by FIA emerge il Prema Powerteam con i due piloti in testa alla classifica Vesti e Fittipaldi, seguiti da Schumacher (US Racing); mentre nell’Italian F4 Championship powered by Abarth è infuocato il testa a testa tra Prema, davanti con il portacolori Petecof, e Van Amersfoort Racing, dietro per pochissimi punti con l’inarrestabile Hauger. Weekend importantissimo, dunque, deputato al recupero delle corse rimandate per maltempo, con 4 gare per serie. Grande attenzione per il ritorno in Italia dell’Italian F4 Championship powered by Abarth, dopo le due trasferte europee e la pausa estiva le gomme delle monoposto tornano su una pista tricolore. Il campionato, pur vantando una grande partecipazione internazionale, porterà anche due piloti locali nel prossimo appuntamento a Imola. A «giocare in casa», infatti, saranno i due emiliani Francesco Simonazzi (Cram Motorsport), originario di Reggio nell’Emilia, e Lorenzo Ferrari nato a Fiorenzuola d’Arda (PC), quest’ultimo correrà sotto le insegne della scuderia Antonelli Motorsport di Bologna.

Lorenzo Ferrari (Antonelli Motorsport,Tatuus F.4 T014 Abarth #36)

I ragazzi, certamente galvanizzati dall’affetto del pubblico locale, potrebbero partire con una marcia in più sull’asfalto dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari.

Sulla stessa pista che a giugno aveva ospitato il suo quarto round, il TCR Italy riaccende i motori per una quinta tappa incandescente. A guardare tutti dall’alto sono due grandi protagonisti, perfettamente appaiati sulla vetta, Salvatore Tavano e Marco Pellegrini. Il campione in carica, che proprio ad Imola aveva agguantato la leadership con un perentorio bis in gara sulla Cupra di Scuderia del Girasole by Cupra Racing, al Mugello si è visto affiancato dal milanese di Target Competition autore di un primo e secondo posto con tanto di giro più veloce. Se il duello al vertice è appassionante, la stagione è ancora tutta da scrivere, con 8 gare disputate e 6 ancora da corrersi. Lo sanno bene Matteo Greco, il 21enne compagno di squadra di Tavano, che insegue a 15 lunghezze o Enrico Bettera che è a -33 al volante della Audi RS3 Lms di Pit Lane Competizioni e punta al ritorno sul gradino più alto del podio. Occhi puntati su il modenese Matteo Bergonzini, attuale capoclassifica del Trofeo Nazionale DSG al volante della Cupra schierata dalla forlivese BF Motorsport con la quale punta anche al primo podio assoluto della stagione.

Il TCR DSG Endurance si appresta a vivere il quinto round della stagione con una new entry di grande spessore: tra i piloti al via ci sarà anche Arturo Merzario, che dopo 8 stagioni in F1 e decine di affermazioni in tante categorie, dai rally ai prototipi, dal turismo al Campionato della montagna, a 76 anni dà continua prova di amare la velocità in tutte le sue espressioni. Merzario correrà sull’Audi del team RS+A in equipaggio con Mariano Costamagna. Continua la sfida fra i leader della classifica Giovanni e Alessandro Altoè su Cupra e i primi inseguitori, Giacomo Barri e Ermanno Dionisio, su Audi di BF Motorsport, con Carlotta Fedeli e Cosimo Barberini pronti al riscatto dopo la battuta a vuoto al Mugello.