Home SPORT Misano: in MotoGP Dovizioso su Ducati batte Marquez, ma l’inno italiano si...

Misano: in MotoGP Dovizioso su Ducati batte Marquez, ma l’inno italiano si canta anche in Moto 2 e 3

CONDIVIDI

Sul podio anche Crutchlow mentre la Yamaha di Rossi, partito settimo, settimo lo fa arrivare. Giornata da incorniciare anche per Lorenzo Dalla Porta in Moto3 e di Francesco Bagnaia in Moto2

 

Un Andrea Dovizioso in forma smagliante ha volato con la rossa di Borgo Panigale portandola assieme a lui sul primo gradino del podio (terza vittoria stagionale) in quella che per la Ducati è la gara di casa.

Una vittoria di certo non simbolica ma che ai fini della classifica in Campionato sposta poco anche perché il secondo posto di Marc Marquez e della sua Honda gli fanno mantenere in classifica un ampio vantaggio

Al via prende immediatamente la testa Lorenzo seguito da Dovizioso e dall’australiano Miller che, dopo due soli giri, scivola dando via libera a Marquez che si è immediatamente portato alle costole delle due Ducati di Lorenzo e Dovizioso.

Al quinto giro Dovizioso infila perentoriamente Lorenzo, guadagnando così la testa della gara e guadagnando, assieme ai suoi due compagni di fuga, un certo margine sugli inseguitori.

Dovizioso ha poi allungato su Lorenzo e Marquez, per crearsi in poche tornate quel margine di tranquillità che gli ha permesso di distanziare i due rivali con Marquez che ha a sua volta superato Lorenzo per tentare l’attacco al leader continuamente disturbato da quest’ultimo che, con i suoi continui attacchi, gli ha impedito di andare a caccia del primo posto di Dovizioso che, a 10 giri dalla fine, aveva accumulato un margine di 2,3 secondi potendo così gestire la sua gara sino alla fine.

La grinta sempre mostrata nell’arco di tutta la gara è risultata alla fine penalizzante per Lorenzo che nel tentativo di riavvicinare Dovizioso è scivolato ritirandosi.

Sul podio anche Cal Crutchlow, terzo, che ha preceduto Rins su Suzuki e Viñales con la Yamaha, comunque deludente assieme a quella di Valentino Rossi che dopo il warm-up aveva dichiarato di non avere “l’aderenza che occorre e non sappiamo come rimediare”.

Marquez, a 6 gare dalla fine, gioisce per il consistente vantaggio mantenuto in classifica, ma assieme a lui gioiscono per i rispettivi successi anche Lorenzo Dalla Porta in Moto3, che nel giorno dell’ufficialità del rinnovo del contratto con il team Leopard Racing regala la prima vitoria) e Francesco Bagnaia in Moto2, sesta vittoria stagionale, che aumenta la sua leadership nel mondiale di 8 lunghezze su Miguel Oliveira.

 

[ Redazione testMotori360 ]